Ricette di casa: la zuppa con i cucuzielli e i sciurilli settembrina

Maiale Asado: la grigliata spagnola per salutare l' estate 1
Maiale Adobo: la marinatura spagnola per una grigliata speciale
21 Agosto 2021

Questa è una di quelle ricette che al Sud ha cento nomi e cento varianti: a casa mia la chiamiamo “zuppa con i cucuzielli e i sciurilli“, una zuppa estiva che sintetizza il buono dell’ estate al Sud con i pomodori, i peperoni e le zucchine, che in Campania sono chiamate “cucuzielli“, e i fiori di zucca, che in Campania sono chiamati “sciurilli

Mentre ti elenco gli ingredienti mi vengono in mente gli orticelli di famiglia che nel Cilento sono ancora tanto diffusi: pochi ortaggi ma basilari e che da soli o accompagnati fra loro riescono sempre a portare in tavola qualcosa di buono e genuino.

Questo aspetto è uno di quelli che mi fa sognare un giorno di tornare a vivere al Sud, in una piccola casetta in campagna con l’ orto e autoprodurre l’ essenziale.

Ogni volta mi basta fare un breve giro nel mercato di paese per rendermi conto di quanto siano diverse la frutta e la verdura che mangiamo in città, che è tutta uguale e sembra uscita dalla fabbrica, rispetto a quella locale che si mangia nella povincia del Sud, spesso venduta direttamente da contadini e che costa anche molto meno.

E poi la varietà: nei piccoli mercati trovi le tipicità regionali, mentre nei supermercati anche molti prodotti freschi vengono dall’ estero e sono meno saporiti dei nostri.

Per questa ricetta, ad esempio, l’ ideale sarebbe utilizzare la zucchina trombetta o la zucchina “serpente”, entrambe tipiche del Sud e che hanno un particolare sapore dolciastro, ma se non riusciste a reperirle, andrà bene anche la classica zucchina, quella piccola e verde chiaro.

Tipiche zucchine lunghe nei mercati di paese nel Cilento

Insomma, non voglio riempire questo spazio di ovvietà, però mi rendo sempre più conto che il vero lusso è mangiare buono e sano tutti i giorni a casa propria.

Come dicevo, la zuppa con i cucuzielli è un classico, pur mantenendo gli ingredienti principali, ogni famiglia ha la sua ricetta e c’ è chi ama aggiungere il basilico e chi invece usa il formaggio locale per mantecare, mentre altri usano aggiungere un pò di pancetta per insaporire ulteriormente.

Io preferisco mantenere la ricetta totalmente vegetariana proprio per sentire il sapore delle verdure, con buona pace dei vegani.

Ricetta della zuppa con i cucuzielli

Ingredienti per 4 persone:

1 cipolla dorata

10 pomodorini (io utilizzo il Piennolo)

2 patate medie

mezza zucchina trombetta, o in alternativa mezza zucchina lunga, ma come ho detto sopra, se non le trovi, puoi usare le classiche zucchine da supermercato, quelle verde chiaro, in questo caso ne usate 3-4 a seconda della grandezza.

10 fiori di zucca

1 peperone rosso abbastanza grande

un cucchiaio di Pecorino Romano grattuggiato

basilico q.b.

olio evo, sale e pepe q.b.

Inizia lavando e tagliando tutte le verdure.

In una pentola dai bordi alti soffriggi la cipolla sminuzzata e appena è imbiondita aggiungi i pomodori a pezzetti; fai soffriggere e poi aggiungi due /tre bicchieri d’ acqua.

A questo punto unisci le patate a tocchetti, il sale, e a metà cottura delle patate, aggiungi le zucchine a tocchetti, il peperone rosso a strisce, e verso fine cottura anche i fiori di zucca.

A me piace aggiungere anche qualche foglia di basilico, che profuma il piatto.

La zuppa deve rimanere brodosa, quindi devi stare attenta che l’acqua non si asciughi troppo, altrimenti ti ritroveresti una sorta di ratatouille papposa e sfaldata!!

A fuoco spento, manteca con il Pecorino, se ti va un pizzico di pepe, e servi con un filo d’ olio evo di qualità.

il tocco in più? una fetta di pane di semola o semi integrale tostato.

minestra con i cucuzielli

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *